Ultima modifica: 12 gennaio 2018

Associazione Cufrill – Leggere per conoscere le proprie radici – Ti leggo un libro, mi racconti una storia

“LECCE CITTA’ DEL LIBRO 2017”
La lettura come strumento per conoscere le proprie radici

L’Amministrazione Comunale, avendo preso atto della nota n°805/2017 del Centro per il libro e la lettura (CEPELL) con la quale si insigniva la città di Lecce del titolo di “Città del libro” per l’anno 2017, sostenuta dalla Regione Puglia, con Determinazione Dirigenziale n° 00407 del 14/07/2017 ha indetto un avviso pubblico finalizzato alla promozione del libro e della lettura nella città di Lecce, anche attraverso la creazione di reti di partenariato con soggetti istituzionali.

L’Associazione CUFRILL (Comitato Unitario per lo Sviluppo di Frigole e del Litorale Leccese),  in partnership con il nostro Istituto, ha vinto il bando presentando  il Progetto  “LEGGERE PER CONOSCERE LE PROPRIE RADICI – Ti leggo un libro, mi racconti una storia”, rivolto ai bambini e ai nonni che abitano a Frigole e Borgo Piave e  che ha preso il via giovedì 10 gennaio presso la Scuola Primaria di Frigole.

Francesca Russo e Anna Rita Bruno, le collaboratrici per il progetto, entreranno a scuola con un “bibliozaino”, colmo di albi illustrati e fiabe classiche del mondo contadino, da leggere ad alta voce ai bambini; attraverso i piccoli verranno coinvolti i nonni, che saranno invitati a successivi incontri durante i quali verranno letti alcuni passi scelti del libro di Antonio Passerini, “Una Comunità dalla molte radici” , che descrive la storia avvincente dei due piccoli borghi della marina leccese; si chiederà loro, in cambio, di raccontare ricordi e storie personali. Tali attività mireranno a stimolare negli anziani la memoria di episodi significativi della loro vita e delle storie dei borghi, da raccontare e rielaborare insieme ai bambini attraverso gli schemi compositivi della fiaba classica, così da trasformare i racconti di memorie in storie della memoria e per creare nuove storie di Frigole colorate di fiaba, che i bambini restituiranno ai nonni nel momento finale, collettivo, alla presenza di tutta la comunità.

Il progetto si svolgerà tra gennaio e marzo 2018, attraverso il coinvolgimento attivo delle docenti della Scuola Primaria di Frigole.

Link vai su